BENVENUTO NELLA FRATERNITÀ
DI SAN GIOVANNI BATTISTA ALLA CRETA

Come un puzzle

Il 26 Maggio 2013 alle ore 16 presso il teatro "Alla Creta", presso la parrocchia di San Giovanni Battista alla Creta, la fraternità OFS metterà in scena lo spettacolo "Come un puzzle", ispirato alla vita di P.Arcangelo Zucchi, nato a Mondello Lario il 22 ottobre del 1938, e morto il 11-10 2010.
A lui la nostra fraternità è particolarmente legata. È stato per noi un fratello e una guida.
L'ingresso sarà libero, con la possibilità di effettuare una sottoscrizione.
Il ricavato viene devoluto ai terremotati dell'Emilia.

Luigi, nato a Mandello Lario tl 22 ottobre 1938, entra nell'ordine dei frati Minori di Lombardia nel 1959, assumendo il nome di frate Arcangelo. Ha emesso la professione temporanea nel 1960 quella solenne nel 1964 e viene ordinato sacerdote nel 1966.
Dopo gli studi ginnasiali, quelli liceali e di teologia, ha conseguito il diploma di Infermiere professionale e la Licenza in Sacra Teologia presso il Pontificio Ateneo Antoniano di Roma.
Frate dalla spiccata personalità e dai diversi carismi, ha ricoperto svariati incarichi, molti dei quali nella veste di promotore della vocazione francescana: insegnante, formatore, maestro dei postulanti. Come coordinatore nazionale per la pastorale vocazionale francescana ha dato inizio all'esperienza della Marcia francescana e ad altre iniziative. Sempre alla ricerca di nuove modalità per incarnare il carisma francescano, e secondo lo spirito di rinnovamento post-conciliare, dal '70 al '74 aveva costituito una fraternità di inserzione vivendo in un appartamento nella periferia di Brescia e lavorando come infermiere.
Ha assunto per un lungo periodo importanti responsabilità di governo della Provincia: è stato definitore, vicario, ministro e [residente della conferenza dei ministri provinciali nonché visitatore. Affascinato dalla pluralità del carisma francescano, frate Arcangelo ha dedicato molte energie al servizio e alla espressione di tutte le forme, che manifestano la spiritualità del santo di Assisi. Convinto della bellezza della vocazione clariana ha accompagnato diverse ragazze verso la realtà claustrale. Ha promosso le missioni francescane in Congo. E'stato assistente della Piccola Famiglia Francescana e si è messo con entusiasmo al servizio dell'Ordine Francescano Secolare. Con la sua particolare creatività e capacità di accoglienza ha dato inizio a molte realtà che hanno contribuito alla maturazione di un laicato francescano responsabile e significativo nel mondo di oggi.
Negli ultimi anni la vita di frate Arcangelo è stata profondamente segnata dalla malattia, fino a quando la mattina dell'11 ottobre 2010, memoria del beato papa Giovanni XXIII terziario francescano, sorella morte lo ha visitato presentandolo al Padre delle misericordie.
A laude di Cristo e del Poverello Francesco, nostro Padre.